Stampa

Come funziona una stufa ad accumulo

Pubblicato il da

Come funziona una stufa ad accumulo

Come funziona una stufa ad accumulo

Iniziamo col vedere come funziona una stufa ad accumulo, facendo prima di tutto una distinzione fra

  1. stufe ad accumulo tradizionali (come la stube ad accumulo, per esempio)
  2. stufe ad accumulo moderne

Queste due tipologie di stufe sono accomunate da alcuni aspetti, infatti entrambe:

Dunque immagazzinano e rilasciano il calore con gli stessi princìpi, ma in cosa differiscono?

Le prime sono stufe ad accumulo in muratura studiate per un determinato ambiente e il loro volume elevato prevede spesso un attento studio ad hoc nel progetto di casa. Questo tipo di stufa fa percorrere ai fumi caldi un lungo percorso attraverso la struttura in materiale refrattario prima di arrivare alla canna fumaria. Parliamo di una tipologia di riscaldamento che vanta secoli di perfezionamento e ancora oggi è considerata un’ottima soluzione nel settore della bioedilizia.

La regina di questo tipo di stufe è la stube tirolese, che avvolge nel calore le case di montagna (e non solo) arredando l’ambiente con una presenza elegante ed importante.

Ti interessa il tema della stube? Ne parliamo in questo interessante articolo “Stubotto: scegli l’alternativa alla stufa stube in Maiolica”.

La stube ad accumulo gode di un fascino senza tempo, ma non è sempre così accessibile, sia in termini di prezzo che di spazio. Il peso e l’ingombro infatti sono notevoli e richiedono una progettazione su misura con tempi di realizzazione lunghi.

Se l’idea di un calore duraturo anche a fuoco spento ti interessa, ma una tradizionale stufa ad accumulo in muratura è fuori dalla portata della tua casa e del tuo portafogli, sappi che esistono soluzioni alternative ed innovative che garantiscono massimo comfort adattandosi a spazi più ridotti.

Parliamo delle stufe ad accumulo moderne. Questo tipo di stufe a legna adotta sistemi di accumulo di calore che prevedono il posizionamento di elementi in materiale refrattario sopra il corpo macchina: questo materiale immagazzina e mantiene il calore per molte ore, rilasciandolo gradualmente in ambiente.

Stufe ad accumulo, come funziona l

Esempio di moderno sistema ad accumulo: le pietre refrattarie vengono posizionate nella parte superiore della stufa

Sicuramente meno ingombranti rispetto alle stufe ad accumulo tradizionali, queste stufe garantiscono comfort, praticità e il piacere della visione della fiamma. Vuoi saperne di più? Continua a leggere, vedremo insieme i vantaggi di questa tipologia di riscaldamento.

Commenti: 0
Altre informazioni: Come funziona una stufa ad accumulo PIAZZETTA

Soltanto i clienti registrati possono pubblicare commenti.
Accedi e pubblica commento Registrati ora